CITTADINANZA E COSTITUZIONE

AL DIAZ DIRITTI UMANI E COSTITUZIONE, IL PRESIDE E LE QUESTIONI DI BIOETICA AMBIENTALE.

CASERTA. Oggi 18 Novembre 2017 al liceo scientifico “A.Diaz” di Caserta si è tenuto il primo incontro del progetto di cittadinanza e costituzione “Studentesse e studenti locomotiva europea per affermare i valori costituzionali italiani: cittadinanza attiva tra cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile”, coordinato dalla prof.ssa Matilde Pontillo.

Dopo l’introduzione della prof.ssa Pontillo, docente di filosofia e storia, è intervenuto il preside Suppa, che ha salutato tutti i partecipanti, mettendo in evidenza la continuità con le tematiche avviate negli anni precedenti e augurando un buon lavoro a tutti.

Sono intervenuti: Sergio Enea- G.I.P. Tribunale di S. Maria Capua Vetere, Ilaria Lauria- WWF, Marco Rossi- Lega Ambiente, Annamaria Rufino- Università “Luigi Vanvitelli”, Giulia Panico- Scena Criminis, Benedetta Rizzi- Spazio Donna e il dott. D’Argenzio. Le tematiche trattate riguardano l’ambiente e le problematiche relative alla salvaguardia della natura. In particolare i relatori hanno messo in evidenza come ogni singolo cittadino, nel quotidiano, possa contribuire alla salvaguardia dell’ambiente naturale.

Il discorso ambientale, infatti, ha la sua ricaduta anche su altri campi, specialmente quello medico: sono molto diffusi i casi di neoplasie, soprattutto nelle zone maggiormente colpite dall’inquinamento.
L’incontro è stato formativo per i ragazzi del Liceo, poichè ha permesso di fare delle riflessioni su problematiche che non sono poi tanto lontane dal mondo dei giovani e che dovrebbero diventare oggetto di attenzione e discussione di tutte le istituzioni.

 

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE AL LICEO SCIENTIFICO A.DIAZ .SCUOLA “SENZA PARETI”

 

DI ANTONIO DE FALCO

CASERTA. Il Liceo Scientifico A.Diaz di caserta anche per questo anno scolastico, a latere della didattica ordinaria, offre agli studenti un azione di sistema sulla costruzione della cittadinanza europea alla luce della Costituzione italiana.

Il Preside Ing. Suppa, con pochissime parole, ogni giorno dimostra con il suo operato la necessità della azione rigorosa, convinto che solo nell’ esercizio costante dei valori democratici costituzionali si possa veramente AGIRE secondo l etica del BENE COMUNE. Ed è in questa ottica che anche questo anno ha ascoltato i bisogni formativi dei suoi studenti che hanno espresso uno spazio, una finestra sul presente per discutere della questione etico- ambientale .Smaltimento dei rifiuti, cave, polveri sottili e cambiamenti climatici saranno il focus del percorso formativo del diaz dal 18 novembre fino a giugno, di norma di pomeriggio, in una SCUOLA “senza pareti”, parte del tutto territorio di terra di lavoro/ europa/ mondo.

Il gruppo di lavoro formato da docenti di scienze( Giuseppe della corte), inglese( Claudia Tabiano), diritto ed economia( Agresti Raffaele e Anna Greco) e filosofia e storia ( Matilde Pontillo, Referente) coordinerà gli studenti in un itinerario a classi aperte sostenuto da un tecnico, il Dirigente scolastico Suppa sempre pronto a favorire il dialogo con i ragazzi.

Il percorso formativo di riflessioni sistematiche del liceo diaz si articolerà mediante l’ alternanza di dibattiti, brevi input ed elaborazioni dei confronti posti, via via, in essere dai Docenti del Gruppo di lavoro, da cittadini – tecnici del territorio per un tema così pregnante e reale.( l anno scorso gli studenti del diaz hanno prodotto il pamphlet ” Quale Europa per i ragazzi del terzo millennio “).Tra i cittadini partner che sosterranno il Progetto MIUR- USR Campania ci sarà il gruppo di Magistrati coordinato dal Giudice Sergio Enea con” dal contrasto all inquinamento ambientale alla lotta alle ecomafie “, il WWF con Ilaria Lauria ” l uomo pro o contro l ambiente ?” Università” Luigi Vanvitelli” Annamaria Rufino ” la comunicazione sostenibile ” Benedetta Rizzi “Spazio donna” comportamento e clima nel rispetto delle pari opportunità- Marco Rossi “Lega Ambiente” la sostenibilità ambientale, Giulia Panico ” Scena Criminis” la Generazione attiva per un Clima migliore.

Questo è uno dei metodi per il successo del Liceo scientifico A.Diaz di caserta, premiato come il Primo Liceo scientifico della provincia da ” Eduscopio” con riconoscimento anche dal neo presidente della provincia Giorgio Magliocca

Al Liceo scientifico A.Diaz di Caserta sabato 18 novembre alle h.11:20 la presentazione e l inizio di un percorso che vede realmente il territorio protagonista come Comunità educativa .

La Scuola ” senza Pareti ” nell’esercizio della Democrazia . Un percorso che porta i giovani cittadini a capire il percorso della Libertà entro le Regole, verso il 2018 a settanta anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana.

IL LICEO DIAZ PROMOTORE DELLA LEGALITA’ APRE LA CERIMONIA DI PRESENTAZIONE DEL LIBRO “LA CORRUZIONE SPUZZA”

Il giorno Venerdì 16 Giugno 2017 presso il salone parrocchiale della chiesa del buon pastore si è tenuta la presentazione del libro “La Corruzione Spuzza” di Raffaele Cantone e Francesco Caringella organizzata da Don Antonello Giannotti e Ulrico Isernia. È stato chiesta la partecipazione attiva del Liceo Scientifico Diaz mediante gli interventi di lettura e gli interventi musicali degli studenti, rappresentati e tutelati dalla loro Professoressa, nonché referente del Dipartimento di Storia e Filosofia, Matilde Pontillo. Ad aprire l’incontro è l’alunno Di Giacomo Donato esibendosi con il sassofono nella canzone ‘Nel blu dipinto di blu‘ di Domenico Modugno, successivamente l’alunna Leone Aurora con la lettura della prima pagina del libro al fine di spiegare la provenienza del titolo, seguita dalla lettura dell’alunno Cutillo Marco che apre una parentesi sulla terra fuochi e dall’alunna De Rosa Iolanda che lancia un messaggio di fiducia ai giovani citato nel libro. A concludere la conferenza è l’alunna Sellitti Gaia esibendosi con il brano al pianoforte “River flows you” del compositore giapponese Yiruma. L’incontro accoglie le curiosità dei ragazzi e dei docenti grazie alle delucidazioni su come prevenire e contrastare qualsiasi forma di corruzione. Alunni già educati alla cittadinanza attiva in quanto durante l’anno scolastico hanno partecipato al Progetto “Dalle aule di scuola alle aule parlamentari” finalizzato alla costruzione della cittadinanza attiva alla luce della Costituzione. La conferenza si è conclusa con uno scambio di doni: la prof. essa Matilde Pontillo e una delegazione dei ragazzi hanno offerto ai magistrati il libro “Quale Europa per I ragazzi del terzo millennio“, prodotto del loro iter annuale che li ha visti impegnati nella stesura di questa pubblicazione mirata allo sviluppo del senso civico e della responsabilità dei propri diritti e doveri. Il tutto è stato appoggiato e sostenuto dal Preside Prof.Ing. Luigi Suppa che ha reputato il libro “La Corruzione Spuzza” un forte movente per i ragazzi della sua scuola per la valorizzazione del proprio territorio e importante per la crescita secondo l’etica dei valori civili. Sottolinea inoltre l’importanza della partecipazione del liceo Diaz, simbolo del territorio casertano e promuove la sensibilizzazione civica degli studenti al fine di farsi portavoce della volontà di un liceo che non dimentica la legalità bensì ne segue e ne insegna i valori per poter fare realmente la differenza nella vita quotidiana di cittadini oltre che di studenti.

 

La Corruzione Spuzza” di Cantone e Caringella. Intervista alla Prof. Pontillo

 

 

Torna all'inizio