CITTADINANZA E COSTITUZIONE

AL VIA IL PERCORSO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Martedì 10 dicembre 2019 è iniziato l’itinerario formativo annuale di Cittadinanza e Costituzione, fortemente voluto dal Dirigente Scolastico, Prof. Ing. Luigi Suppa e coordinato dalla Referente, Prof.ssa Matilde Pontillo, che ne ha curato l’organizzazione.

Il Liceo DIAZ, già da cinque anni, realizza il corso “Lezioni di Costituzione” accogliendo le linee guida del bando di concorso-progetto M. I. U. R, Camera dei Deputati e Senato della Repubblica indetto con il fine precipuo di una reale formazione civica di ciascuno studente alla luce della Costituzione Italiana. Focus del percorso formativo che sarà attivo fino al mese di giugno 2020 è: “Costituzione e lavoro, quale Democrazia?”.

Grande affluenza e tanta partecipazione degli studenti hanno caratterizzato questa prima giornata, in gruppi, gli allievi si sono disposti nei due laboratori di Informatica e nella Sala Conferenza, impegnandosi in un dialogo attivo e nella elaborazione di prodotti digitali sulla tematica di studio tesa a consolidare l’educazione civica mediante input di storia, di filosofia del Diritto, di letteratura classica e contemporanea, di economia sintetizzati mediante sondaggi, tabulazioni e grafici con tecnologie innovative. Le “lezioni di Costituzione” rappresentano, infatti, la sinergia di ragioni, sentimenti e competenze di un team dei docenti: Alessandra Natale, Annamaria Afiero, Raffaele Agresti e Matilde Pontillo.

Il Preside Luigi Suppa e la referente Prof.ssa Matilde Pontillo, hanno organizzato questo viaggio formativo attraverso una varietà di approfondimenti curati dal gruppo di lavoro per offrire agli studenti DIAZ la padronanza delle competenze di Cittadinanza e Costituzione, accertate dallo scorso a.s. anche agli Esami di Stato.

Il Liceo Diaz, in costante dialogo con il territorio, tramite questa azione formativa di Cittadinanza, in itinere, prevederà collaborazioni con esperti in ambito costituzionale, del Diritto del lavoro, degli Enti Locali, delle Associazioni, dell’Università, della Magistratura e dei vari Ordini Professionali.

CITTADINANZA E COSTITUZIONE 2019-20

EVENTO CONCLUSIVO PROGETTO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Dalla Costituzione italiana

al Codice leuciano per la Cittadinanza Globale.                                                                                                         

Presentazione  degli elaborati relativi al Percorso formativo annuale Question time

Oggi 1 giugno 2019, al Liceo DIAZ di Caserta, nella Sala Conferenze, interessante  momento di sintesi rispetto all’azione di sistema annuale di CITTADINANZA e COSTITUZIONE  in cui gli studenti hanno  riflettuto  sui temi storici  contemporanei della società civile,  mediante approfondimenti di Storia, di  Filosofia del diritto, di Diritto  e di Sociologia. L’alunna Sara Borrelli  della classe IV sez.D, ha introdotto i lavori  soffermandosi sui risultati raggiunti alla conclusione del corso di Cittadinanza e sulle ragioni del  dibattito di oggi.

Esemplare la mostra fotografica curata dall’alunna Noemi Sparago, classe V sez. B, sui temi trattati : Cultura e società secondo il Codice leuciano e la Carta costituzionale italiana, la sostenibilità ambientale e i cambiamenti climatici,la cittadinanza digitale e globale.  Gli studenti stamane hanno espresso  curiosità maturate durante il percorso  formativo,  mediante le metodologie del cooperative learning, flipped classroom e BYOD.

Le competenze di educazione civica, sviluppate nell’ambito del corso di cittadinanza,  hanno preso forma  dando luogo ad un question time  ai  Referenti del territorio che operano per la Legalità: Carlo Marino Sindaco di Caserta, Anna Ida Capone Sostituto Procuratore della Repubblica,Tribunale di S.Maria C.V. Sergio Enea G.I.P.Tribunale di S.Maria C.V. Presidente A.N.M.I, Maria Conforti Ordine Avvocati di Santa Maria C.V., Gloria Martignetti Ordine Avvocati di Santa Maria C.V. Profonda soddisfazione nelle parole del Dirigente Scolastico, Ing. Luigi Suppa: “la giornata di oggi rappresenta  per il Liceo Diaz uno degli step della nostra offerta formativa, le competenze di CITTADINANZA tramite la Costituzione, sono trasversali a tutta la nostra programmazione  che coniuga innovazione e tradizione culturale per l’ umanesimo globale”.

La Prof.ssa Matilde Pontillo, referente dell’itinerario di cittadinanza, si è soffermata sulla necessità di un progetto di vita “Per la Pace Perpetua”  secondo l’idea kantiana della Repubblica, fondata sulla libertà e l’uguaglianza giuridica, alla luce della solidarietà e dell’inclusione sociale. Non è mancato, a tal punto, un suo passaggio sulla valenza storica  del 2 giugno che ha offerto agli studenti la possibilità di porre  una domanda ai Giudici Capone ed Enea sul II comma dell’art.3, l’uguaglianza sostanziale .  

Lo studente Ivan Ercolano, classe V sez. B, ha sottolineato i nuclei tematici del Codice leuciano, primo sistema di leggi del territorio nel periodo della Rivoluzione francese, riferimento continuo della nostra analisi alla Carta costituzionale.

Simpatico e denso di significati l’intermezzo musicale a cura dell’Associazione ”La Barca di Teseo di Germano Iacelli e di un gruppo di professionisti casertani, tra cui Flavia Squeglia che ci ha spiegato il senso della “Tammurriata”, la danza che rappresenta il  rapporto tra le tradizioni del territorio, il canto e la musica come strumenti di libertà a favore del clima sociale e civico per il Bene comune.

Di seguito  gli allievi hanno  presentato i prodotti, digitali e non solo, frutto di più di venti ore di lavoro pomeridiano, ponendo curiosità al Sindaco di Caserta  in merito alla sicurezza nel territorio  e al rapporto tra le opportunità di occupazione  e  il capitale umano, tra lavoro ed economia oggi, alla luce della Carta costituzionale  e nel ‘700 con il Codice leuciano. Molto sentita la risposta del Primo cittadino di Caserta che, dopo un excursus storico del periodo borbonico, ha spiegato il lavoro di questa amministrazione per garantire un graduale miglioramento sollecitando i giovani alla partecipazione attiva.   

La Prof.ssa Lucia Quattrone e il Prof. Raffaele Agresti, parte del gruppo laboratorio di Cittadinanza e Costituzione, hanno offerto agli allievi spunti circa le questioni della Responsabilità per debellare le diseguaglianze. Gli studenti hanno posto ancora domande: circa i fattori che permisero, nel 1789, ad una piccola colonia come San Leucio, di mettere in atto un principio che verrà ufficialmente riconosciuto a livello nazionale solo nel 1948 con la Carta costituzionale; sulla necessità di far fronte all’analfabetismo funzionale, di cui si è pericolosamente inconsapevoli; sul confine tra libertà di stampa e  rispetto della libertà personale e diritto alla privacy. Le avvocate Conforti e Martignetti hanno risposto alle questioni, soffermandosi sulla forza della ragione che, insieme alla conoscenza mediante l’esercizio dei doveri e dei diritti, può garantire il miglioramento. Molto sentita la lettura dello studente Bruno D’Ovidio, classe V sez. B, che, leggendo un frammento da “Totalità e infinito” di Lévinas, ha coinvolto tutti nelle sue riflessioni in merito alla Alterità, al Volto, all’Amore del prossimo, alla “preoccupazione per la giustizia”.

EVENTO E BROCHURE REALIZZATE DAGLI STUDENTI

INTERMEZZO MUSICALE “LA TAMMURRIATA”

 

 

Torna all'inizio