ERASMUS+

IL PROGETTO ERASMUS+ KA2 “LEADING LIGHTS”

Il progetto Erasmus+ “Leading Lights” presente nel PTOF del Liceo dal 2016 al 2019, è stato un partenariato strategico tra scuole per lo scambio di buone pratiche, iniziato nell’a.s. 2016/2017. Ne hanno fatto parte otto scuole di sei paesi europei: due scuole finlandesi, due scuole del Regno Unito, una scuola francese, una scuola spagnola, una scuola portoghese e il nostro liceo per l’Italia. Il progetto ha coinvolto docenti e studenti per un periodo di tre anni con l’inglese come lingua veicolare. L’obiettivo principale del progetto è già nel suo titolo, che in italiano significa “luci guida”, cioè accendere una luce su tutte le forme di discriminazione e di pregiudizio che scaturiscono dalla diversità etnica, religiosa, sociale, di abilità, di genere e di orientamento sessuale, fornendo un’opportunità di confronto e di crescita della qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento nelle scuole dei paesi europei coinvolti.

Opuscolo che illustra la storia del progetto

PROGETTO ERASMUS+ KA2 “LEADING LIGHTS” EVENTO CONCLUSIVO

Martedi 28 Maggio 2019 la Sala Conferenze del Liceo Scientifico “A.Diaz” di Caserta ha ospitato l’evento conclusivo del Progetto triennale Erasmus+ KA2 “Leading Lights” 2016-2019, finalizzato alla divulgazione dei risultati del progetto. Hanno partecipato gli alunni che nel corso dei tre anni hanno rappresentato il Liceo ai meetings internazionali nei paesi partners, i docenti che hanno lavorato al progetto e rappresentanze di classi della sede centrale e della sede staccata. Docenti e alunni hanno ripercorso le fasi del progetto Erasmus+, illustrando come esso abbia raggiunto gli obiettivi iniziali, concentrandosi, sia  in occasione degli incontri transnazionali che con il lavoro svolto tra un incontro ed il successivo, sull’approfondimento dei propri temi portanti: la discriminazione derivante dal pregiudizio basato su: etnia, religione, disabilita’,  genere,  orientamento sessuale.

Il Dirigente Scolastico, Prof. Ing. Luigi Suppa, nel corso della manifestazione ha premiato gli alunni con targhe ricordo della partecipazione al progetto scolastico ed ha ricevuto il sentito ringraziamento di alunni e docenti per aver reso possibile attuare un progetto internazionale in linea con la costruzione di una cittadinanza consapevole e con i valori di legalità che contraddistinguono fortemente l’offerta formativa del Liceo.

Il progetto Erasmus+ “Leading Lights” presente nel PTOF del Liceo dal 2016 al 2019, è stato un partenariato strategico tra scuole per lo scambio di buone pratiche, iniziato nell’a.s. 2016/2017. Ne hanno fatto parte otto scuole di sei paesi europei: due scuole finlandesi, due scuole del Regno Unito, una scuola francese, una scuola spagnola, una scuola portoghese e il nostro liceo per l’Italia. Il progetto ha coinvolto docenti e studenti per un periodo di tre anni con l’inglese come lingua veicolare. L’obiettivo principale del progetto è già nel suo titolo, che in italiano significa “luci guida”, cioè accendere una luce su tutte le forme di discriminazione e di pregiudizio che scaturiscono dalla diversità etnica, religiosa, sociale, di abilità, di genere e di orientamento sessuale, fornendo un’opportunità di confronto e di crescita della qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento nelle scuole dei paesi europei coinvolti.

Le principali tematiche sono state: inclusione ed equità, problematiche dei fenomeni migratori, confronto di approcci, metodi educativi e curricula. Il nostro Liceo aderisce in pieno al focus del progetto perchè da anni dedica grande attenzione all’approfondimento dei temi legati al pregiudizio nell’ambito della costruzione di una cittadinanza consapevole.

Nell’arco dei tre anni si sono svolti sei incontri transnazionali, ad alcuni dei quali hanno partecipato solo docenti, ad altri sia docenti che studenti di tutti i paesi sopra elencati. Il primo transnational meeting si è svolto in Italia, nel nostro Liceo, dal 3 al 7 ottobre 2016 e ha avuto come tema principale “Inclusion and Equity”. Sono stati accolti 15 docenti provenienti da tutti i paesi partners del progetto coinvolti in conferenze e workshops. Oltre a questi incontri il lavoro dei docenti e degli alunni si è sviluppato anche su piattaforme digitali comuni dedicate alla produzione e alla condivisione di materiale didattico multimediale e al monitoraggio di tutte le attività.

ERASMUS+ KA2 /2016-2019, “LEADING LIGHTS IN EUROPE”

Il sesto incontro transnazionale, conclusivo del Progetto triennale del Liceo “A.Diaz“: ERASMUS+ KA2 /2016-2019, Leading lights in Europe, partenariato strategico europeo tra scuole per lo scambio di buone pratiche,  si è svolto nella Città di Oulu, nel nord della Finlandia dall’ 11 al 15 febbraio 2019.

Nei tre anni del progetto il paese coordinatore è stato la Finlandia, paesi partner:  Galles ( UK ),  Francia,  Spagna, Portogallo, Italia. In totale hanno partecipato al progetto otto scuole: due scuole finlandesi, due scuole del Galles, una scuola francese, una scuola spagnola, una scuola portoghese e il nostro Liceo Diaz per l’Italia.

Il Progetto ha coinvolto docenti e studenti per un periodo di tre anni, con l’inglese come lingua veicolare.

Le tematiche  sono state in linea con l’impegno  del Diaz  contro ogni forma di discriminazione e sul fronte della  legalità.

Il titolo del progetto, che in italiano significa “Luci Guida”, rimanda, infatti, a quello che è stato il suo obiettivo nel corso di questi tre anni, quello di accendere una luce, in particolare attraverso i giovani studenti delle scuole superiori dei paesi partner del progetto, su tutte le forme di discriminazione e di pregiudizio verso la diversità etnica, religiosa, sociale, di abilità, di genere e di orientamento sessuale.

Grande importanza è stata dunque data al ruolo della scuola nella sensibilizzazione e nella formazione dei giovani rispetto a queste tematiche in tempi in cui il pregiudizio verso il diverso da sè sta tornando ad essere incalzante in Europa.

Il Diaz ha dato inizio al progetto nell’ottobre 2016, aprendo le proprie porte alle delegazioni europee per una settimana densa di occasioni di confronto e di crescita in nome dei diritti umani.

I lavori del meeting finlandese si sono svolti in due scuole superiori della Città di Oulu: “Svenska Privatskolan” e “Laanila High School “. qui i docenti e gli studenti delle scuole europee sono stati accolti dai Presidi  Sampo  Backman  e Timo Karkkainen. Il programma delle attività, che ha coinvolto docenti e studenti è stato molto denso di contenuti: conferenze sulla situazione dei migranti in Europa, dibattiti sul concetto di minoranza e di equità/uguaglianza, ma anche approfondimenti sulla storia della lingua e della cultura finlandese e svedese e sul sistema scolastico dei due paesi. le delegazioni straniere sono state inoltre accolte dal Sindaco nel salone delle cerimonie del comune di Oulu. di notevole interesse è stata la visita all’Arktikum Museum, dove sono state illustrate: le peculiarita’ del micro-clima e della fauna del circolo artico e gli effetti dei cambiamenti climatici sulla regione artica; la storia del popolo Sami; i rapporti tra la regione scandinava ed il resto dell’Europa durante i due conflitti mondiali.

I due alunni che hanno rappresentato il Liceo Diaz al meeting finlandese, Daniele Milite, classe 3E della sede centrale, Mariapia  Buonomo, classe 3° A della sede associata di San Nicola La Strada, sono  stati  selezionati, come  i  loro  coetanei  delle  altre  scuole  partner,  attraverso  la  presentazione  di attività in  lingua  inglese  sui temi  oggetto  del  meeting (video, ppt, interventi  ai  dibattiti).

I due lavori presentati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna all'inizio