Comunicato giornata di Cittadinanza al Liceo Diaz Progetto – Concorso MIUR Dalle Aule Parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione.

Una stimolante lectio quella di oggi 18 dicembre al Liceo Scientifico Diaz di Caserta con il Presidente ANAC, magistrato Raffaele Cantone, S.E. il Prefetto di Caserta dott. Raffaele Ruberto, l’avvocato penalista Rossella Calabritto.
L’iniziativa rientra nei percorsi di cittadinanza e costituzione che il Liceo Diaz ha messo in essere da tre anni con un’azione di sistema pomeridiana lungo tutto l’anno scolastico.
Referente del progetto è la Prof.ssa Matilde Pontillo, docente di Filosofia e Storia, che stamattina, unitamente al dirigente scolastico Prof. Ing. Luigi Suppa, ha introdotto e moderato i lavori.
Il Dott. Cantone ha illustrato gli aspetti più inquietanti della corruzione – non solo quella nei grandi appalti pubblici, ma anche quella subdola che si può verificare in tutti gli ambiti lavorativi e in molti aspetti della vita quotidiana – e ha sottolineato l’importanza della Scuola come antidoto efficace e sicuro contro i comportamenti distruttivi della libertà e della democrazia. La corruzione, ha affermato, si insinua e produce manovalanza tra persone che non riflettono sull’inconvenienza di tale sistema: negatività assoluta della società, dell’economia, produzione scadente e crisi del mercato del lavoro. Il piacere lo fa e lo chiede chi non ha mezzi propri e non ha meriti e utilizza metodi alternativi che producono mezzi scadenti. Questa è la corruzione e solo con l’esercizio del pensiero mediante lo studio si può ragionare sulle conseguenze della corruzione. Corruzione furto del futuro. il Prefetto, evidenziando che dovere primario delle Istituzioni è investire nelle nuove generazioni, ha dialogato con gli studenti, con la preparazione dell’uomo di Governo e il cuore del buon padre di famiglia, dando loro numerosi spunti di riflessione per migliorare i loro stili di vita di giovani, cittadini casertani ed europei. L’Avv. Calabritto ha incentrato il proprio intervento sulla necessità che gli studenti acquisiscano sempre maggiore consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri, perché, con responsabilità, partecipino attivamente alla vita pubblica. Ha fatto emergere le tante facce della corruzione anche quando si parla di trasparenza, bisogna realmente vedere se le notizie sono intelligibili per tutti.
Gli studenti del Diaz, alla luce di tali sollecitazioni incuriositi e gravidi di dubbi, hanno partecipato attivamente ponendo questioni essenziali. Il dialogo è stato talmente animato che in sala c’era un clima sociale fantastico, un silenzio attivo.
E’ stato per la comunità del Diaz un grande onore avere oggi la presenza del dott. Cantone – ha dichiarato il Preside Suppa a margine dell’incontro – che per la sua attività, passata e presente, è la persona giusta per risollevare le sorti del nostro Paese”