In accordo con le possibilità offerte dal quadro normativo dell’autonomia scolastica, il potenziamento di matematica  si prefigge l’obiettivo di consolidare ed arricchire le conoscenze e le competenze di natura matematica, privilegiando i suoi aspetti pratici e promuovendo esperienze in contesti significativi, che permettano all’alunno di intuire come gli strumenti matematici siano utili per operare nella realtà, di costruire ragionamenti e sostenere le proprie tesi. Verranno quindi affrontati problemi di realtà e problemi autentici che da qualche anno sono oggetto della seconda prova di esame e gli alunni si metteranno alla prova con la partecipazione alla gara di Matematica e Realtà organizzata dall’Università di Perugia.

Si ricorrerà, in un clima di cooperazione, fattivo e laboratoriale, a soluzioni metodologiche innovative incentrate soprattutto sul discente, superando il limite della pur necessaria lezione frontale ed avvalendosi delle più svariate tecniche per realizzare al meglio il processo di insegnamento apprendimento e per stimolare l’interesse degli studenti nei confronti della matematica, anche attraverso l’uso di strumenti multimediali, con particolare riguardo al pensiero computazionale e si  potenzierà la creatività e la capacità di problem solving.

Un ulteriore scopo di questo potenziamento sarà quello di preparare e abituare gli alunni ad affrontare le prove INVALSI attraverso prove strutturate e online e mediante la partecipazione a gare come le Olimpiadi della Matematica e il gioco-concorso Kangourou.