“DIRITTI e violenza sulle Donne oggi e ieri”

Cultura e Legalità con la partecipazione del Procuratore Aggiunto Dott. Alessandro Milita

Venerdì 25 Gennaio 2019 dalle ore 11:00 alle ore 13:00, si è tenuto il question time “Diritti umani, diritti di genere, violenza sulle Donne nella storia” presso la Sala Conferenze del Liceo Diaz di Caserta. Le domande poste dagli studenti delle Scuole secondarie di I e II grado in Rete per la Legalità, ai P.M. Alessandro Milita e Mariangela Condello, Procuratore Aggiunto e Sostituto Procuratore del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere hanno dato inizio ai lavori. Gli studenti delle scuole medie “Pietro Giannone”, “Dante Alighieri”, “Luigi Vanvitelli”, delle superiori “Buonarroti”, “Novelli” di Marcianise, “Cortese” di Maddaloni e “Diaz” hanno “interrogato” i Rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni ragionando sulle responsabilità di ciascun cittadino per i diritti inalienabili della persona umana. Al dibattito culturale, in particolare sui Diritti di genere, sono intervenuti il Primo cittadino di Caserta, Avv. Carlo Marino, il Presidente della Provincia, Dott. Giorgio Magliocca, la Psicologa dell’Associazione “Spazio Donna” Dott.ssa Benedetta Rizzi, la Dott.ssa Marta Sabino, Vice Questore Aggiunto di Caserta, la Dott.ssa Raffaella Papaccioli della Polizia di Stato, il Tenente Colonnello Nicola Mirante e il Maggiore Andrea Cinus dell’Arma dei Carabinieri, il Capitano Gentile della Guardia di Finanza che hanno sottolineato la loro azione per contrastare la violenza sulle donne. Il P.M. Milita, facendo riferimento ad alcuni casi esaminati e ad alcune sentenze emesse, ha evidenziato con estremo rigore la necessità da parte dei ragazzi di formarsi attraverso lo studio delle fonti per sviluppare autonomia di pensiero, l’unico antidoto al male. “In ciascuna persona umana c’è una parte di nero e una parte di bianco” ha detto il Procuratore Milita,” l’educazione affettiva, che tende alla libertà, deve far innalzare il nostro io bianco” Vivace il dibattito curato dalla Referente Legalità Diaz, Prof.ssa Matilde Pontillo, a cui gli studenti hanno partecipato con interventi puntuali, frutto di un percorso formativo annuale sull’agire sociale e sulla giustizia. Soddisfatto il Preside Luigi Suppa che ha ribadito l’obbligo morale della scuola per contrastare le varie forme di violazione dei Diritti. La giornata, come gli incontri precedenti, testimonia il ruolo fondamentale e l’impegno costante del Liceo Diaz per la diffusione della cultura alla legalità sul territorio casertano.